Swing, trova il tuo

Il mio percorso con il variegato mondo relazionale e il Coaching in generale, mi ha arricchito negli anni, oltre che alle dovute competenze tecniche, soprattutto di esperienze, delusioni, vari successi e sconfitte provenienti direttamente dal campo di azione.
Tra i tanti temi che mi hanno affascinato e accompagnato attraverso processi di cambiamento, si trova quello detto dello Swing.

Lo Swing è un genere musicale, nato negli anni venti ed evoluitosi fino a divenire un genere definito nel 1935 negli Stati Uniti.
Lo Swing è il termine musicale che indica un tipico ritmo coniato nella musica jazz.      

Termine che deriva dall’andamento ritmico “dondolante” che nasce da questa tecnica esecutiva. “To swing” in inglese significa appunto dondolare.
Nello sport del golf è inteso come il movimento che si esegue in tutti i tipi di colpi facendo alzare la pallina verso la buca.                                                                                                                                         
Il controllo della respirazione e delle emozioni aiuta a focalizzarsi sull’obiettivo svuotando il più possibile la mente. Momento che può diventare profondamente meditativo.

Pur non avendo mai giocato a Golf, mi è capitato più di una volta di seppellire, più o meno consapevolmente un talento o una competenza, sia personale che professionale.
Un’azione paragonabile a rifiutare un dono che mi è stato fatto.
Una scelta che ostacola le mie possibilità di realizzazione e impedisce ad altri di usufruire e beneficiare delle mie capacità.

Nel libro l’8° regola Stephen Covey parla della fondamentale importanza di scoprire, ed in seguito utilizzare, la “propria voce”.
Definisce questo processo di scoperta come un percorso che deve portarci a capire la nostra vera natura, e che permette di sviluppare tre grandiosi doni innati:

A          Libertà e potere di scelta
B          Principi (Leggi universali)
C          Le Quattro intelligenze/capacità:

  1. Fisica-economica
  2. Emotiva-sociale
  3. Mentale
  4. Spirituale

La finalità è di trovare la propria voce e ispirare gli altri a trovare la loro.
Tipica responsabilità dei Leader intenti ad affrontare la sfida che parametra il valore di una risorsa. . Valutazione che non si basa solo sulla competenza tecnica, piuttosto sulla valutazione del bagaglio di conoscenza e dell’uso che se ne fa.

Il Coaching è indubbiamente uno delle arti e degli strumenti attuali che in questa fase di cambiamento risponde in modo adeguato a questa sfida.

Vede: il trucco sta nel trovare il proprio swing !
Lei lo ha perso. Bisogna andare a cercarlo.
Dal film : La leggenda di Bagger Vance